NON GRATTIAMO IL CIELO!

BACHECA

Per raccontare storie, esprimere opinioni, mantenerci in contatto e scambiare idee, proposte, ecc…

 

Scrivi il tuo messaggio

 

Come funziona? [clicca per espandere/comprimere i dettagli]


È molto semplice!
Per scrivere sulla bacheca non è neccessario effettuare alcun log-in, è sufficiente selezionare il collegamento "Scrivi il tuo messaggio" e potrai inserire il tuo messaggio che sarà pubblicato immediatamente!
I messaggi ritenuti offensivi o contenenti messaggi pubblicitari e/o frasi ritenute non consone o parolacce verranno rimossi dall'amministratore di sistema!
Si ricorda che la bestemmi è reato!
Il sistema memorizza l'indirizzo IP di connessione e i trasgressori, se ritenuto necessario, verranno perseguiti a norma di legge.

 

17 LUG 2011

Non di solo cemento vivrà l'uomo...

 

Parafrasando...Ma è quello che penso. Concordo in toto con quanto scritto il 4 luglio scorso, dal titolo "i grattacieli non servono". Bisogna guardare alla storia, alle specificità dei territori, la sterile omologazione/imitazione di qualcosa che non ci appartiene è ridicola! E danneggia - più di quanto non lo sia già - il nostro territorio. Difendiamo ciò che è la specificità! Non parliamo del nord, fascia di cemento allucinante. E ancora si costruisce!! Altro che polmoni verdi. Prendessero esempio dalla Germania, dove i vincoli nel rispetto dell'ambiente sono severi ed osservati, nel rispetto (anche) di ciò che verrà lasciato a chi resterà a vivere questo pianeta. Altro che speculazioni! Mi piace pensare e vedere che i cittadini ci sono, sorvegliano, bisogna esser attenti perché se così non fosse, se dipendesse da certe persone - e mi trattengo dal definirle con certi termini seppur veri (ma tuttavia facilmente intuibili) - sarebbe la rovina ulteriore. Se proprio devono reinvestire i denari, lo facessero per restaurare beni storico/artistici che stanno andando in malora per disinteresse, facessero aree verdi al posto di zone industriali fantasma... Non è che ci voglia uno sforzo di fantasia.

17 LUG 2011

ORA BASTA

 

RAGAZZI TENETE DURO
perchè di opere che non servono a nulla in Italia siamo pieni.

17 LUG 2011

Mea Culpa

 

Rispetto e complimenti verso chi ha avuto il coraggio di arrampicarsi su quella gru.
Io non l'ho fatto quando si e' costruito il Palagiustizia in corso Vittorio invece che alle Vallette ed ora al posto di un Parco ho questa schifezza davanti alle finestre. Non l'ho fatto quando si e' realizzato un parcheggio inutile con tre piani sotto terra in Piazza Adriano, ed ora mi godo una delle peggiori brutture di Torino. Non l'ho fatto per il grattacielo in Corso Inghilterra e quando sara' finito non potro' mai piu' provare la gioia del sole che nasce e mi sveglia, non vedro' piu' i "Cappuccini" e la collina torinese, con tutte le loro meravigliose luci. Non l'ho fatto per la TAV che massacrera' una valle gia' devastata dall'Autostrada. Non lo faro' neppure quando (forse) mi butteranno giu' la casa perche' "dopo 70 anni il cemento armato... mica regge piu'". Non lo faccio (anche) perche' credo che la mia tutela debba derivare dalla Legge e la mia unica arma sia il voto. Se io non posso fare una veranda di 2 metri quadrati o alzare il mio tetto di dieci centimetri, perche' qualcun altro puo' realizzare un grattacielo dove prima c'era un giardino?
Le discussioni sull'estetica, sui posti di lavoro, sull'inquinamento etc. lasciano il tempo che trovano, dato che ciascuno puo' dire la sua ed e' difficile trovare argomenti totalmente oggettivi e condivisibili (naturalmente accetto scommesse sul fatto che tra un tot di anni "banca e burattini" finiranno comunque a Milano e gli uffici diventeranno alloggi di gran valore commerciale).
Il punto centrale e' uno solo: le regole valgono per tutti o, come al solito, c'e' qualcuno piu' uguale che puo' fare cio' che a tutti gli altri e' vietato?
Non e' importante che i grattacieli siano orribili (come penso io) o meravigliosi (come pensa qualcun altro in questa bacheca). Io accetto la decisione della maggioranza, come deve essere in democrazia, ma le regole devono valere per tutti. Tu ti fai il tuo grattacielo? Bene, allora io mi faccio il mio. Io non posso neppure cambiare la tinta esterna di casa mia od il colore degli infissi? Benissimo, ma allora tu, in quello che era un giardino pubblico, al massimo ci fai un chioschetto per i gelati.
Credo proprio che domattina andro' a fare i complimenti di persona a quei signori sulla gru e prendero' in seria considerazione l'idea di aprire quella finestra, dalla quale, per ora, riesco ancora a godere di una vista che ho acquistato con grande fatica e che per me equivale al concetto di "felicita' semplice e quotidiana", quanto il sorriso delle persone che stimo od il bacio di quelle che amo. Gia', apriro' quella finestra e diro' "Sono incazzato nero e tutto questo non lo sopportero' piu'"... e se mi incazzo io, che sono la persona piu' mite e codarda dell'universo, allora forse e' bene che qualcuno cominci a preoccuparsi!
Buonanotte :-)

16 LUG 2011

Occupazione pacifica di una gru del cantiere del grattacielo Intesa San Paolo

 

Un gruppo di cittadini manifestanti, ambientalisti e NoTav ha occupato simbolicamente e pacificamente una gru del cantiere del grattacielo Intesa San Paolo.

Protestiamo con loro contro lo spreco delle risorse e il danno al territorio che sia il Tav che il grattacielo della Banca comportano.


È di questi giorni l’approvazione della nuova manovra economica che ci dovrebbe salvare dalla crisi.

Aumento dei ticket e taglio dei servizi.

Taglino invece le opere inutili che vogliono fare come la seconda linea ferroviaria Torino Lione. Tanta polizia per far aprire un’inutile galleria sperando di avere 500 milioni dall’Unione Europea, che son sempre soldi dei contribuenti. I successivi 13 miliardi li dovremmo mettere noi.


E per quanto riguarda il grattacielo della Banca, ci sembra una follìa gettare 500 milioni di euro per un palazzo mastodontico di cui non c’era bisogno. Una banca dovrebbe stare coi piedi per terra. Non andare a stravolgere inutilmente il cielo di Torino


Una politica che non tiene conto dell’indirizzo dato dagli italiani nell’ultima tornata referendaria. Questa è la via scelta per il presunto ammodernamento del paese?

Ovviamente Intesa San Paolo non sta aumentando il personale , anzi vengono tagliati circa 3000 posti di lavoro. E altri lavoratori dicono che devono essere spostati ai servizi alla clientela. A che serve il grattacielo?

Chiediamo ai responsabili di queste scelte di fermarsi a riflettere. E di ridiscutere e rivedere.
Chiediamo ai cittadini solidarietà e attenzione con chi è salito sulla gru.

Il cantiere è in Corso Inghilterra angolo Corso Vittorio.
Partecipa alla protesta su www.nongrattiamoilcielo.org, sui Siti e i Facebook No Tav, su Stop Grattacieli a Torino in facebook
Per questo diciamo No Ticket = No Tav e No grattacielo

04 LUG 2011

i grattacieli non servono

 

londra ha subito 3 devastanti incendi nella sua storia di cui ben due in epoca moderna uno alla fine del XVIII sec (con conseguente ricostruzione terminata agli inizi del 900) http://it.wikipedia.org/wiki/Grande_incendio_di_Londra
un altro causato dai bombardamenti della luftwaffe durante la seconda guerra mondiale che rase al suolo praticamente i 3/4 della città
berlino e altre grandi città tedesche sono state completamente rase al suolo dagli alleati durante la 2 guerra mondiale
Quindi fare paragoni tra città completamente distrutte e ricostruite del nord europa per motivi bellici con le nostre città, le quali stanno subendo solo ed esclusivamente un vero e proprio attacco speculativo immobiliare, mi sembra veramente un modo di ragionare pernicioso e truffaldino!
guardate parigi, monaco ecc.. tutte città che non hanno nessuna intenzione di rovinare il loro centro storico per mettere dei ridicoli e mediocri grattacieli!





04 LUG 2011

Non capisco chi e contrario

 

Non capisco chi è contro i grattacieli per alcuni motivi:
1 Non sono vicino al centro della città dove ci sono i palazzi barocchi che citate sempre
2 Sono edifici molto belli di due architetti italiani molto bravi
3 Non tolgono il sole, al massimo fanno un po di ombra, per esempio pensate a Francoforte e piena di grattacieli altissimi vicino alle case di 3 piani, ma la gente vive bene lo stesso
4 Vorrei ancora farvi un esempio: Londra
Londra è piena di edifici modernissimi a lato di quello antichi ad esempio il municipio fatto da Foster e vicinissimo al tower bridge che è del 1894
e ovviamente ci sono grattacieli tra i più belli del mondo, ovviamente le cose si fanno bene
A mio parere i grattacieli arricchiranno la città invece di renderla piu brutta o toglierli il sole

18 GIU 2011

sveglia!

 

le multinazionali, non hanno bisogno del grattacielo per aprire una sede operativa, anzi chi ha veramente il 'grano' evita accuratamente tali nefandezze da gente ignorante, tutto immagine e niente ambiente, tutto cemento e speculazione e poca coerenza con l'ambiente e con il contesto,poi vorrei ricordare inoltre che parigi ( la città che da sempre ha ispirato torino e vice versa...) ha la defense, cioè una zona ben delimitata al di FUORI del comune di parigi adibita a centro direzionale... dove ci sono i grattacieli con le maggiori sedi centrali e OPERATIVE delle aziende nazionali e straniere.. in questo modo è possibile una sinergia territoriale e logistica coerente, in questo modo è possibile creare livelli organizzativi e programmatici omogenei e non dispersivi. questo crea appunto sinergie operative, cooperazione, riduzione dei costi e valore aggiunto.
per questo e per altri motivi già enunciati da altri lettori (ambientali,economici,paesaggistici,logistici ecc.) i grattacieli messi a ca**o di cane nel centro cittadino sono UNA FOLLIA!

11 GIU 2011

alla faccia dell' ambiente

 

Già oggi in corso Inghilterra in alcune fasce orarie c'è sempre una coda di auto molto lunga specialmente in direzione c.so Vittorio Emanuele o c.so Castelfidardo, figuriamoci quando sarà terminato il grattacielo che porterà al lavoro 1000 persone che arriveranno tutte alla stessa ora e andranno via alla stessa ora.
Con il Palagiustizia , il palazzo della Provincia,il previsto riadeguamento delle Nuove come estensione di uffici del tribunale ed infine 1000 persone del grattacielo e le strade di accesso che sono sempre le stesse in quella zona creeremo una infernale camera a gas.
Mi piacerebbe poter misurare l'inquinamento in quella zona oggi ( che è già alto) e misurarlo quando sarà a regime il grattacielo.
Autorizzare la costruzione di un grattacielo in quella zona ( senza contare gli aspetti estetici) ma solo quelli funzionali e di inquinamento è stata una decisione scellerata .
Ma possibile che si riesce a boicottare la TAV e sul grattacielo si resti
impotenti, passivi.. forse perchè oggi vediamo solo un certo numero di betoniere al giorno ..ma quando saremo tutti bloccati in corso Vittorio o in corso Inghilterra a respirare gas inquinanti per ore ce ne accorgeremo
...con i bambini ospiti dell'asilo previsto nel grattacielo..e magari portati dalle maestre a giocare nelle aiuole vicine piene di alberi ma anche di smog..!

09 GIU 2011

FINALMENTE IL GRATTACIELO DELLA REGIONE PIEMONTE

 

SONO LIETO DI APPRENDERE CHE IL GRATTACIELO DELLA REGIONE PIEMONTE SI FARA'...UN PO DI MODERNITA' NELLA PROVINCIALE TORINO NON FARA' MALE ANZI....OLTRETUTTO CREARE STRUTTURE MODERNE POTREBBE ATTIRARE ANCHE MULTINAZIONALI ESTERE AD INSEDIARSI A TORINO ANZICHE A MILANO CREANDO POSTI DI LAVORO, FORSE QUESTO I DETRATTORI DEI GRATTACIELI NON L'HANNO CONSIDERATO..IN POCHE PAROLE VIVA I GRATTACIELI!!!!

08 GIU 2011

Bene il grattacielo

 

Voglio il grattacielo Sanpaolo, voglio il grattacielo della Regione.
Fino ad ora non ho trovato alcun argomento sensato alla loro non costruzione.

La Mole deve essere l'edificio più alto della città?
Perché? Su che base?
Se il simbolo fosse stato la Gran Madre, avreste vietato le case a 6 piani?

In altre città esistono simboli che sono delle statuette alte pochi centimetri: abbattiamo tutti gli edifici più alti?

Neanche la Mole fosse un simbolo antico quanto le Porte Palatine o il Colosseo.

Vogliamo la modernità, vogliamo che l'Italia cresca e poi ci lamentiamo se fanno un palazzo alto o un treno ad alta velocità che ci collega alla Francia. UN TRENO! Tutti si lamentano che vanno piano, poi cercano di metterne in piedi uno veloce (TAV) e scoppia la fine del mondo.

Abbiamo centrali nucleari tutte intorno all'Italia e noi cosa facciamo? Compriamo dai Francesi, ogni hanno gli paghiamo un reattore. Bello! Loro prendono i soldi e noi ci prendiamo l'inquinamento da carbone delle nostre centrali.

Ma quanto siamo (siete) furbi.